Actions

Work Header

La moglie di Colombo

Work Text:

La moglie di Colombo

Colombo versò il vino bianco all’interno della padella e posò la bottiglia accanto a sé, con una pinza prese le scaloppine di vitello e le sistemò nella padella, girandole con le dita.
Lo sfrigolare gli risuonava nelle orecchie, mentre l’odore gli pungeva le narici.
“Amore, potresti tenere fuori ‘cane’ per evitare che venga a mangiarsi la carne?” domandò.
La donna gli rispose dall’altra stanza: “Certo amore”.
Colombo finì di dare la prima cottura alla carne, sistemandola in un piatto. Mise il vino rosso insieme alla cipolla e ai pomodorini.
“Ci pensi che finalmente potrai andare a visitare la NASA?” domandò la signora, mentre si sentiva il rumore della scatola di croccantini del cane. L’animale si avviò verso di lei con passo traballante, le sue lunghe orecchie strisciavano sul pavimento.
Colombo tornò a mettere la carne sul fuoco, rispondendole: “Sì, però vado lì per lavoro, tesoro, non per diventare un astronauta”.
La moglie le rispose: “Sì, ma lo trovo ugualmente meraviglioso. Volare tra le stelle ora non è più un sogno”.